Quell’attimo chiamato felicità

La vita è fatta di scelte. Di direzioni. Di strade. Ce n’è una che è sempre la più facile, specchio di sorrisi comodi e sogni intorpiditi. Una scorciatoia ingenua per chi non ha voglia di camminare troppo. Stella e Maurizio la percorronospampinato_cdaedef0-f950-4473-b6c8-8f8b678a38b9_large-1.jpeg tutta, quella strada, senza mai guardarsi in faccia. Vicini, ma non abbastanza per toccarsi veramente. Due generazioni diverse, e due storie che sembrano non incontrarsi mai. Entrambi si trovano a vivere un’illusione che fa da muro a ogni loro aspettativa. Un gioco pericoloso nel quale è facile confondere l’amore con il sesso e la bellezza con la finzione. Solo l’impatto con la realtà farà sì che il terreno solido sul quale avevano costruito il loro sogno possa franare di colpo e lasciarli persi. Una storia di rimorsi che mangia il cuore lentamente, per poi farlo rinascere in un solo attimo. Un attimo che vale una vita intera.

 

Non è detto che i giovanissimi scrivano soltanto sms farciti di abbreviazioni… Lorena Spampinato, 18 anni appena, racconta una storia di sogni acerbi e d’amore profondo.

La Repubblica

Annunci